Alcune evidenze 2009

Lo scenario congiunturale nel quale si collocano le indagini 2008-2009 non è neutrale; la prima si colloca in una fase immediatamente precedente al fallimento Lehman Brothers e la seconda alla fine del 2009, annus horribilis. In altre parole, i risultati raccolti potrebbero essere espressione di situazioni eccezionali. Tuttavia, se l’analisi ha lo scopo di produrre informazioni su aspetti strategici, quelli che permangono anche in fasi di crisi acuta possono essere considerati il frutto di scelte profonde e possono aiutare ancora meglio a comprendere alcune differenze strutturali presenti tra gli operatori.

La questione fondamentale dell’eterogeneità non riguarda solo gli aspetti strutturali consueti (per esempio di carattere dimensionale o settoriale), ma vuole porre in evidenza la presenza di comportamenti differenziati sulla base di scelte strategiche proprie degli imprenditori, scelte che sembrano possibili -entro certi limiti- per una gamma ampia di tipologie di impresa.

Le evidenze empiriche che si possono presentare sono numerose e toccano tutti gli aspetti essenziali della vita aziendale, dai mercati alle strategie di Ricerca e Innovazione, dall’Internazionalizzazione alla utilizzazione di reti. Il tutto associato alle differenze per regione, settore e dimensione. Ne risulta un quadro complesso, ma con diversi spunti di interesse e soprattutto con uno scenario sufficientemente coerente.

PROSEGUI