Studio sulla competitività dell’Italia: MET per la DG ECFIN della Commissione UE

La MET è stata incaricata di sviluppare lo “Study on firm-level drivers of export performance and external competitiveness in Italy” della Commissione Europea, DG Economic and Financial Affairs.
La proposta risultata vincente ha visto la MET come soggetto capofila in partnership con il Centro Ricerche Economiche e Sociali Manlio Rossi-Doria dell’Università Roma Tre.
L’obiettivo del servizio è quello di fornire uno studio sulla competitività internazionale dell’Italia basato su informazioni microeconomiche. I risultati del lavoro forniranno indicazioni utili per la ridefinizione delle raccomandazioni di policy che la Commissione Europea sottoporrà al Governo italiano.
Il progetto MET, che sfrutterà ampiamente i dati dell’Indagine campionaria MET, ha ottenuto una valutazione estremamente positiva nei criteri di merito, tecnici e metodologici.
Queste sono state alcune delle considerazioni sulle nostre attività fatte dalla commissione di valutazione degli uffici UE:

…Il database delle indagini campionarie MET è davvero esaustivo per la copertura delle imprese (tutte le classi dimensionali) e delle variabili oltre ad avere una numerosità particolarmente ampia. Il database ha una componente longitudinale ed è stato già allineato ai dati di bilancio. La qualità dei dati campionari è assicurata dall’implementazione di numerosi controlli statistici. Nel complesso il dataset risponde pienamente agli obiettivi dello studio. Il gruppo di lavoro ha realizzato numerosi progetti di ricerca con una rilevanza significativa per gli obiettivi del lavoro (in particolare i Rapporti annuali MET sull’indagine campionaria). Il gruppo ha forti competenze nelle analisi econometriche e sui microdati d’impresa. La metodologia proposta è molto ben sviluppata e riflette le competenze econometriche del gruppo di lavoro e la conoscenza del contesto italiano…